Archivio della categoria: Eventi

Mini Maratona in Handbike

Si è svolta sabato 27 settembre 2008, la prima mini maratona in handbike, organizzata dall’associazione disabili sportivi PURAVIDA con la collabrazione dei Comuni di Cattolica, Misano e Riccione e di alcuni sponsor locali.
Sono stati circa 17 i km percorsi dai 28 partecipanti, che partendo dal parco Le Navi hanno raggiunto il porto di Riccione tornando a Cattolica passando sul lungomare misanese.
Sospinti da un leggero vento gli atleti sono partiti alle ore 14 ed il Campione Europeo in carica Cecchetto Paolo ha sbaragliato la concorrenza terminando il percorso in soli 26 minuti, con una media di circa 40 km/h.
Al Meeting promozionale Handbike che può essere considerata di portata internazionale data la presenza di sportivi della Romania, Albania, Austria e provenienti dalle varie regioni d’Italia, hanno partecipato atleti con differenti disabilità fisiche, divisi in 3 categorie:
-    Cat. A, con lesione cervicale
-    Cat. B, con lesione dorsale
-    Cat. C, con lesione lombare
Il giudice di gara Alessandro Fuzzi, ha registrato i seguenti vincitori:
1° Cat. A Il ventenne Federico Villa di Roma unico rappresentante della propria categoria, che ha concluso il percorso con un ottimo 41.02
1° Cat. B Roland Cruep risultato anche secondo assoluto.
2° Cat. B Roberto Piccinini
3° Cat. B Adolfo Tiberi
1° Cat. C Paolo Cecchetto 1° assoluto
2° Cat. C Pantaleo Sette 3° assoluto
3° Cat. C Giovanni Costa
I 3 amici Emanuele Pagnini, Emilio Brioli e Alessandro Lana, che con questo Primo Trofeo Promozionale di Handbike “Cattolica Misano A. Riccione” hanno voluto accrescere la cultura locale sulle possibilità dello sport disabili, hanno previsto anche premi speciali:
- 1° Donna classificata la riminese Sara Valenti
- Concorrente più anziano l’over 60 Guerrino Repponi.
L’hotel Attilius della Famiglia Tutone ha messo in palio un soggiorno gratuito vinto come premio a sorteggio da Roberto Piccinini.
Durante la premiazione, avvenuta alle ore 17.30 al Blu Bar di Riccione che ha patrocinato l’evento, la madrina d’eccezione Martina Colombari ha dispensato sorrisi e parole di elogio agli atleti, ricordando i tempi di scuola in cui Meme Pagnini era il suo compagno di banco, nostalgiche emozioni che hanno strappato qualche lacrimuccia al pubblico presente.
Ci ha pensato il quarantunenne Paolo Cecchetto sponsorizzato dal Team Pulinet di Lodi a sdrammatizzare, facendo notare che benché sia di Appiano Gentile, la sua fede calcistica è rossonera, una bella sviolinata per l’Ex Miss Italia, sposata con prole al Milanista DOC Alessandro Costacurta.
L’ufficialità dell’evento è confermato anche dai tre assessori allo sport dei comuni di Cattolica Misano A. e Riccione, rispettivamente Giuseppe Prioli, Alberto Gerini e Alessandro Casadei.
Mi ha sorpreso vedere un atleta di Cat. B prevalere su uno di Cat. C, ma il vincitore nell’intervista che mi ha gentilmente concesso dopo la premiazione,  ha sottolineato come la classe non sia acqua, mostrando due bicipiti da fare invidia a Braccio di Ferro!


Paolo Cecchetto corre in handbike da 8 anni ed ogni giorno si allena 3 ore svolgendo esercizi tecnici, tale costanza fa di lui un atleta professionista di livello europeo, dove gli atleti disabili che hanno scelto l’handbike come disciplina agonistica sono circa 200 ed in Italia vi sono una trentina di gare ogni anno con percorsi che arrivano anche a 70 km! Quest’anno ha vinto in Repubblica Ceca, Lussemburgo e Francia, arrivando 3° nelle prove a cronometro di Svizzera e Repubblica Ceca, ciò gli ha permesso di laurearsi Campione Europeo con 485 punti. La scarsa linearità del percorso ed i dossi assai fastidiosi del lungomare misanese sono state le difficoltà più rilevanti della gara, che in base alle opinioni dei partecipanti ci si auspica venga riproposta in una seconda edizione!
Massimiliano Ferri

Nero Notte Teatro – Il cuore nero di 800 Festival

Al Castello di Meleto dall’11 al 13 luglio una rassegna di teatro “noir” e di atmosfere ottocentesche: dal teatro d’attore al nouveau cirque, dal teatro itinerante al teatro di figura dalle narrazioni alle sonorità d’ambiente.

SAGRATO DELLA CHIESA
Silvio Castiglioni
in
IL VAMPIRO
Silvio Castiglioni legge e interpreta per
NeroNotteTeatro il racconto di John
William Polidori. Il naufragio dei buoni
sentimenti, l’innocenza come vittima designata;
e poi l’infatuazione, l’angoscia,
la paura e la follìa: ci sono tutti gli ingredienti
del repertorio gotico romantico
in questo piccolo capolavoro di suspense
del 1819. Il racconto, molto amato da
Goethe, ottenne all’uscita un enorme
successo, dentro e fuori l’Inghilterra, e
naturalmente scandalizzò i benpensanti.
Prima di allora infatti la fi gura del
vampiro era relegata nel repertorio delle
tradizioni popolari, dove abbondano storie
di morti che si levano dalle tombe e si
nutrono del sangue di creature giovani e
belle. Ora, e per la prima volta, faceva
irruzione in un’opera letteraria, attribuita
all’inizio nientemeno che al grande
poeta Lord Byron. Ne era invece autore
il suo attento e curioso segretario, il ventunenne
J.W.Polidori. (VENERDÌ, SABATO E
DOMENICA)
Bottega del Teatro di
Pierluigi Tortora
in
LASSAMME FA’ A DIO
VIAGGIO NELLA POESIA NOTTURNA
DI SALVATORE DI GIACOMO
di e con
Pierluigi Tortora
La Bottega del Teatro di Caserta esplora
in questo recital la grande poesia di
Salvatore Di Giacomo, autore anche di
straordinarie canzoni della tradizione
napoletana ottocentesca. Tre sono i brani:
Lassamme fa a Dio, ‘e cechate ‘e caravaggio,
‘a san Francisco; tre struggenti storie
della “nuttata” napoletana. Dio che con
San Pietro scende sulla terra, due ciechi
che dialogano su quello che non hanno visto,
un uomo che difende il suo onore nel
carcere. Pierluigi Tortora, autore, attore
e regista dello spettacolo, è fra i soci fondatori
dei “Teatri Invisibili” ed ha lavorato
con Toni Servillo, Iaia Forte, Anna Bonaiuto,
Paolo Sorrentino. Il recital è un’
anteprima prodotta per NeroNotteTeatro
2008. (VENERDÌ, SABATO E DOMENICA)
MANFRED
DA UN RACCONTO DI
GEORGE BYRON
di e con
Lorenzo Cecere
Manfred… Una storia… Un’ombra…
Un mago… Un maestro…L’attore che
attraversa “stanze” abitate e che ormai
abitano in lui. La diffi coltà di affrontare
la vita, l’oblio, l’amore per una donna,
madre, sorella, amante. L’abbandono,
il delirio, la morte come passaggio verso
un altro personaggio, verso un’altra
vita. Lorenzo Cecere attore formatosi
ai laboratori di Ruggero Cappuccio incontra
questo personaggio nel suo percorso
teatrale di collaborazione con la
Bottega del Teatro e Pierluigi Tortora.
(VENERDÌ, SABATO E DOMENICA)
PIAZZA DEL CASTELLO
Teatro della Luce
in
NIGREDO,
PASSAGGIO AL NERO
testo e regia di Roberto Caminiti
con
Elisa Cecchini, Maddalena Giampaoli,
Marco Gilio, Micol Giovanelli, Rosa
Gullaci, Beatrice Pazzaglini
Il Teatro della Luce riprende per l’occasione
uno dei più celebri racconti di
Edgar Allan Poe: “Il pozzo e il pendolo”
e lo reinterpreta in chiave alchemica. Il
Prigioniero nei sotterranei dell’ Inquisizione
sperimenta tutte le dinamiche
alchemiche per raggiungere il suo sogno
supremo: quello della libertà: Nel silenzio
dell’anima e nella deprivazione del corpo
comincia un rito iniziatico oscuro e terrifi
cante, un viaggio immaginario che lo
conduce alla discesa verso gli Inferi fi no
alla più profonda conoscenza di sé: Il sogno,
la libertà, l’alchimia rappresentano
per il Prigioniero le tappe della conquista
dell’essere (VENERDÌ, SABATO E DOMENICA)
C’è Chi C’ha Teatro
in
L’AUTENTICA VERITA’
DEI MORTI
con Fiorella Oriani e Samuele Vitri
Fiorella Oriani e Samuele Vitri, due artisti
poliedrici, presentano nella suggestiva
cornice della piazza del Castello una
nuova performance di teatro, pantomima
ed evoluzioni aeree ai tessuti, ispirata
al racconto di Guy de Maupassant
“La morta”, pubblicato nel 1887. In una
splendente notte d’estate, baciata dalla
luna e dalle stelle, due enigmatiche e
diafane fi gure, sospese tra l’onirico e il
reale, iniziano a raccontare la loro verità.
La follia, la paura, il mistero daranno
corpo e voce a movimenti sinuosi ed
estremi, fi no all’inesorabile, sarcastica e
ineluttabile “autentica verità dei morti”,
accolta solo dalla notte profonda e silenziosa.
(SABATO E DOMENICA)
Vladimiro Strinati
in
NERO DI ROMAGNA
NARRAZIONE CON OGGETTI
E FIGURE
di e con
Vladimiro Strinati
Uno spettacolo di racconti e leggende romagnole
dove l’umorismo si intreccia con
la paura. Fiabe e leggende che parlano
di mani vaganti, di cuoche, mogli e donne
audaci che sconfi ggono uomini bestiali.
Nella leggenda di Miranda, la mano
che ti segue, voci inverosimili vengono
raccontate come vere. In “Barbablù” la
giovane eroina ha un ruolo attivo: sfi da
il parere contrario del padre, si fa beffa
dello spietato Barbablù, e con audacia
libera le sorelle. Nella storia di “Panciasfonda”
ci troviamo di fronte ad un orco
vorace, di buon sangue romagnolo, che
preferisce divorare i prodotti della buona
cucina, piuttosto che bambini. E per
ultimo il Nano Morris, un discutibile novello
Barnum. (VENERDÌ E SABATO)
IL CAMPO DELL’ALBERO
Arrivano dal Mare !
in
FRALOMESCUR
TRA IL CHIARO E LO SCURO
con Arianna Di Pietro
Umberto Giovannini organetto diatonico
Andrea Branchetti organetto diatonico
Quando arrivava la notte, nella Romagna
del passato, nell’epoca in cui la luce spariva
col tramonto e si risparmiava persino
su ceri e candele, il buio era così denso da
procurare visioni e il silenzio era così assoluto
da udire presenze misteriose. Arianna
Di Pietro, giovane ma talentuosa narratrice
uscita dalla “scuola” del Fulèsta Sergio
Diotti, condurrà gli spettatori in un mondo
dominato dalla paura, ma aperto di tanto
in tanto da uno squarcio di meraviglia e
stupore. La accompagnano in questo viaggio
Andrea Branchetti e Umberto Giovannini,
due validi organettisti, tra i piu’ fedeli
collaboratori della compagnia “Arrivano
dal Mare!” di Cervia, ma anche dotati ciascuno
di una propria attività concertistica.
(VENERDÌ, SABATO E DOMENICA)
INGRESSO CASTELLO
L’Armonda Produzioni
in
FILASTROCCHE
MALINCONICHE
VINCENT E GLI ALTRI
con
Erica Bertozzini, Matteo Fazi,
Elisa Mancini, Roberto Serafini
regia Augusto Michelotti
Un viaggio nella poetica del visionario
Tim Burton, regista e sceneggiatore, attraverso
alcune delle sue surreali poesie
tratte da “Morte malinconica del bambino
Ostrica ed altre storie”: la Donna
orba da un occhio, l’Uomo insonne,
L’Amante respinto. Tre poesie ritradotte
per l’occasione in chiave fi abesca, con la
purezza infantile di una fi lastrocca, pur
mantenendo allo stesso tempo la densa
atmosfera di estraneità che le caratterizza.
Il lavoro è realizzato da “Lo Scricchetto”
un gruppo di giovani del Laboratorio
L’Armonda. Il testo è di Matteo
Fazi, Elisa Mancini, Roberto Serafi ni; di
quest’ultimo le traduzioni. (VENERDÌ, SABATO
E DOMENICA)
MURA DI LEVANTE
NicoNote
in
NOIR CHERIE
LIVE DJ SET
Si tratta di un Live Set per dischi, cd
e voce di NicoNote, performer e sperimentatrice,
pensato per NeroNotte-
Teatro – che si sviluppa in modo non
convenzionale seguendo il fi lo del Noir
– attraversando molti mondi sonori. NicoNote
propone 2 ore di musica (in cui
inserisce alcuni brani cantati live tratti
dalle sue produzioni) seguendo l’umore
del momento. Miscela musiche inedite
da lei prodotte ad altro, assemblando
contributi sonori di varia provenienza.
NicoNote segue una personale traccia di
trasversalità nel meraviglioso ed infi nito
mondo del Suono: “Noir, cherìe …”non si
defi nisce, non esclude sviluppi. (SABATO)
Orari e dettagli saranno comunicati all’ingresso e sul sito www.ottocentofestivalsaludecio.it

Il nuovo porto – comunicato del sindaco

COMUNICATO
del Sindaco del Comune di Cattolica
PIETRO PAZZAGLINI
La nuova Darsena, oltre ad impreziosire il porto e la riviera di una nuova gemma, sarà destinata ad arricchire l’immagine e a favorire l’economia della città. Per questo Cattolica le dedica una “tre giorni di festa” che avrà domani, 20 giugno, il primo dei suoi momenti salienti con la partenza di “JUST THE BEST”, la gara  di maxi catamarani, anteprima mondiale della Coppa America, in cui le eccellenze della vela Roussell Coutts e James Sptihill si sfideranno, e che proseguirà nelle giornate di sabato e domenica, con il supporto logistico del Circolo Nautico di Cattolica.
Sabato 21 giugno, un importante momento di riflessione verrà fornito dal qualificato convegno sul “Codice della Nautica da Diporto e relativo Regolamento di attuazione”  che si svolgerà al Teatro della Regina(ore 9,30- 13/15-17.30).
Alle ore 19.30 avrà luogo la cerimonia ufficiale riservata  di “consegna” della Darsena alla città, alla presenza di autorità militari, civili e religiose, ospiti istituzionali, organizzata dalla ditta costruttrice. La cerimonia, oltre al taglio del nastro ed ai saluti istituzionali, prevede l’ormeggio di una nave della marina militare, il sorvolo dell’ATR 42, la benedizione del Vescovo e l’esibizione della Banda Musicale della Marina Militare. Per ragioni di sicurezza, l’acccesso al porto sarà precluso a partire dalle ore 15.
Domenica 22 giugno, “OPEN DAY”
Il Sindaco invita i cittadini e ospiti di Cattolica, a partire dal mattino, al “grande incontro inaugurale” della Città con il suo rinnovato porto, che potrà per la prima volta essere percorso ed ammirato in tutta la sua suggestiva estensione. Dalla passerella si potrà assistere alle regate finali del Match Race tra Roussell Coutts e James Spithill. La giornata culminerà con l’appuntamento alla nuova Piazzetta Tramonto, dove alle ore 19 si svolgerà la premiazione di “JUST THE BEST”,e per finire Pietro invita di nuovo TUTTI  ad un bridisi col Sole che tramonta  in  mare!

Leonardo Casali “New York Before” – Mostra fotografica

GALLERIA D’ARTE VENTITREESIMA
dal 23 Maggio al 23 Luglio 2008

Venerdì 23 Maggio 2008 alle ore 21.00, la Galleria d’Arte Ventitreesima, sotto la direzione artistica di Giovanni Cenni, inaugurerà la mostra fotografica di Leonardo Casali “New York Before” con una grande festa che animerà i suoi spazi affacciati direttamente sul mare di Cattolica.

Le opere presentate raccontano una New York che agli occhi dell’artista oggi non c’è più, lui che l’ha vissuta per tanti anni in quel periodo “caldo” che va dalla fine degli anni ’80 alla fine dei ’90, una New York, per dirla con le parole del critico Ivo Bonacorsi «non è la città immortale, ferita e sfigurata per sempre nei primi anni del nostro millennio, ma si è trasfigurata ai nostri occhi nella chemioterapia a tolleranza zero, la stupefacente arma nelle mani del mago repubblicano Rudolph Giuliani.

Questo gruppo di foto di Leonardo Casali ne raccontano la lunga agonia». E poi scene tratte da manifestazioni di strada, violenze durante gli arresti, raduni in cui i manifestanti brandiscono cartelli con più case e meno poliziotti, vita urbana che porta in sé quel sapore amaro dell’ascesa catastrofica del liberismo reaganiano.

Ma New York «è sempre fotogenica nell’overdose di immagini attraverso cui la conosciamo», e nei ritratti di celebrities (Pendleton, Quinn, Schnabel) e nei volti anonimi immortalati «c’è tutta la città quando ancora era abitata da una società civile[…].

Le foto di Leonardo Casali cercano una contiguità psicologica con una America spirituale, una geologia dell’anima, come un cantiere urbano d’emozioni e vite vere. Prima che una coltre di glossy istupidente la seppellisca come le città mitiche troppe volte promesse» (I.B.).

Leonardo Casali (Rep. di San Marino, 1961) dai primi anni ’80 inizia a lavorare con alcuni tra i migliori fotografi internazionali di moda e ritratto (Fabrizio Ferri, Oliviero Toscani, Herb Ritts, Bert Stern ecc.).
Dopo due anni si trasferisce a New York, dove resterà per 11 anni collaborando e pubblicando servizi fotografici di moda, reportage giornalistici e ritratti per riviste quali : USA Time, News Week, Allure, Harper’s Bazar, Glamour, GQ, Marie Claire.
Tornato in Italia ha realizzato servizi per Vogue, Elle, Grazia, Amica.
Ha al suo attivo tre pubblicazioni “Due storie di Maremma” del 1991, “Fuori Pista” del 1999 e “Sammarinesi” del 2003.
In questi anni ha partecipato a numerose aste, mostre collettive e personali in Italia, Francia e Stati Uniti.

Galleria XXIII si trova in
via Don Minzoni n° 69 CAP 47841 Cattolica (Rn)

Aperta dal lunedì al venerdì dalle 16.00 alle 19.00.

Ingresso libero.

Uff. stampa: Ilenya Fraternali tel. 0541 830345

e-mail: galleria.ventitreesima@gmail.com

Inaugurazione Colllettiva alla Galleria Ventitreesima di Cattolica

MOSTRA COLLETTIVA
dal 05 Aprile al 23 Maggio 2008


Sabato 05 Aprile 2008 alle ore 20.00 la Galleria d’Arte Ventitreesima di Cattolica inaugurerà una mostra collettiva di pittori e scultori contemporanei italiani, organizzata con l’obiettivo di creare un’ideale tavola rotonda intorno al quale artisti provenienti da ambiti stilistici molto differenti si incontrano per scambiarsi le proprie esperienze e il proprio modo di concepire il fare arte oggi. Il risultato è un insolito accostamento tra opere che sembrano provenire da altri tempi, grazie al recupero di tecniche particolari come l’acquatinta utilizzata nelle stampe di Serafini, il linoleum in Giovanni di Carpegna, il mosaico di Marialuisa Tadei, o alla rivisitazione di un realismo magico nei quadri di Baldacci, e altre invece dalla carica espressionista, come quelle presentate da Maria Pia Campagna o da Oscar Baffoni.


A loro volta le piccole sculture in bronzo di Paolo Soro o quelle in ferro di Carlo Moschella pur portando in sé un sapore arcaico, di misteri lontani, vivono in maniera disinvolta tra le motociclette dell’Acciari, il plexiglas di matrice concettuale di Flavia Rebecchini, i libri di piombo di Leonardo Nobili e l’ironico personaggio della Onniboni. Il percorso è eterogeneo, ogni artista propone se stesso attraverso un linguaggio cromatico e segnico che scaturisce dalla propria ricerca, non è una corrente, ma è fluire d’idee che s’intrecciano, si scontrano e si fondono. Il gruppo che si propone, opera in piena libertà, autonomamente senza che i rispettivi linguaggi influenzino l’altro, senza che si senta l’esigenza di avere una linea di condotta comune, un filo conduttore, ognuno si muove liberamente, ma nel frattempo si muovono all’unisono verso un punto comune d’arrivo, far conoscere le proprie opere, e la personalità che muove ognuno di loro. (Ilenya Fraternali)

SABRINA ACCIARI

OSCAR BAFFONI

LUCIANO BALDACCI

MARIA PIA CAMPAGNA

GIOVANNI DI CARPEGNA FALCONIERI

ROBERTA GIOVANNINI ONNIBONI

CARLO MOSCHELLA

LEONARDO NOBILI

FLAVIA REBECCHINI

GIULIO SERAFINI

PAOLO SORO

MARIALUISA TADEI

Tavola rotonda “Uno sport per crescere”

DIREZIONE DIDATTICA STATALE
Via Resistenza, 9 – 47841 Cattolica tel0541/966619-Fax 0541/ 966633
E mail: ddcattolica@rimini.com

Il 9 aprile 2008 i docenti e il Dirigente Scolastico del Circolo Didattico di Cattolica vi invitano dalle ore 20,30 alle 22,30 alla tavola rotonda “Uno sport per crescere”.

“ Se qualcuno ti avrà educato, lo avrà fatto ben più col suo essere che con le sue parole” P.P.Pasolini
Interverranno:
Circolo Didattica Cattolica
Comune di Cattolica
Educatori fair play
A.C. Cattolica
Associazione atletica 75
Pagnini Emanuele
Ci confronteremo sullo Sport come :
abitudine di vita,
crescita globale della persona,
educazione alla legalità,
apprendimento cooperativo.
Vi aspettiamo numerosi……………

Remo Anzovino – Cinematic E_Motion

GIOVEDI’ 3 APRILE a Cattolica

MELODICA PRESENTA:

REMO ANZOVINO in CINEMATIC E_MOTION

“Cinematic E_motions”, l’emozionale spettacolo del pianista e compositore
pordenonese, continua nel percorso avviato con il disco d’esordio “Dispari”
e i prestigiosi spettacoli tenuti in tutta Italia.
In “Cinematic E_motions” Anzovino esegue al piano alcune delle sue più
apprezzate melodie composte per il cinema muto, mentre sullo schermo scorre
un montaggio di suggestive sequenze tratte dai film che hanno ispirato le
musiche. Il risultato è una nuova onda multimediale, musica d¹atmosfera da
ascoltare ad occhi chiusi o aperti, canzoni senza parole e melodie
avvolgenti che duettano con le sequenze del grande cinema muto.
La musica di Remo Anzovino avanza veloce. Bisogna sbrigarsi ad afferrarla.
A conoscerla. Potreste non ritrovarla.
Attraversa i decenni con un trascinante passo di danza. Parte dalle immagini
di Nanuk l’eschimese, film del canadese Robert Flaherty del 1920 e
velocemente, in punta di piedi, attraversa la storia dell¹espressionismo
tedesco, le storie del cinema di Pabst, di Murnau, le tragiche vicende di
Louis Brook, le passioni travolgenti della fotografa Tina Modotti, fino a
toccare i punti cardine della nostra sensibilità contemporanea.
Il cinema in fondo è solo un pretesto: per suonare, per scrivere musica e
moderne canzoni. Alle quali mancano davvero solo le parole. Per il momento
soltanto, però. Un domani, chissà.
Nelle canzoni che ascolterete non c’è intenzione di fare restauro, ma
piuttosto un pizzico di sensibilità di ogni epoca attraversata. Il cinema è
solo una fonte d¹ ispirazione inesauribile per Anzovino. Cinema muto. Dunque
cinema puro. Che nasconde i dialoghi, i rumori, i suoni, gli odori.
Gli anni 20 solo il primo passo di danza, quello che mette il compositore
nel giusto stato d¹animo per creare la sua musica: l’epoca in cui tutto deve
ancora avvenire. Come l’alba del mondo. C’è frenesia, urgenza e spontanea
creatività. L¹ispirazione brucia e non c’è tempo da perdere. Tanta musica da
scrivere soltanto. Gli anni 20 sono il fondale. Poi arrivano gli attori e i
personaggi che attraversano la nostra storia di uomini che ci portiamo
dietro una sensibilità ricca di sfumature e di suggestione: per tutte le
immagini viste, le storie sentite.

HANNO DETTO DI LUI:

“Questa sera vi faccio ascoltare un musicista italiano straordinario, si
chiama Remo Anzovino, che è veramente un Maestro dell’idea della colonna
sonora; un momento molto intenso di B SIDE dal punto di vista della
suggestione della colonna sonora e della descrizione delle emozioni. E’ un
musicista che ha la magia di Ennio Morricone e Nino Rota, il suo primo album
si chiama Dispari, evocativa la sua musica, mi intriga il suo modo di
intendere la musica²
Alessio Bertallot – B SIDE (RADIO DEEJAY)

“Remo Anzovino non si pone limiti: è capace di mettere in musica qualsiasi
fotogramma”
Sandra Cesarale – Corriere della Sera

“Il più bell’omaggio musicale mai scritto per il cinema muto e per Louise
Brooks lo ha fatto il musicista Remo Anzovino con il brano Impair, dal suo
album Dispari”.
Vincenzo Mollica – TG1

“Tempi dispari per il cinema muto. Remo Anzovino, avvocato e compositore di
Pordenone, da anni impegnato a scrivere musiche per il teatro e a
sonorizzarre mostre e film, è il protagonista di un piccolo caso: Dispari ,
l¹album di esordio , prima ancora di vedere la luce su cd, è schizzato al
primo posto delle classifiche jazz di iTunes, dove è stato presentato in
anteprima e ci è rimasto per tutta l¹estate. Ora esce per Risorgive/Cni.
Dentro tanghi, una milonga per Tina Modotti, ritmi in 3/8 per vecchie
pellicole di Pabst, omaggi a Chaplin e a vecchi documentari”
Roberto Casalini – Io Donna de “Il Corriere della Sera”

“”Remo Anzovino, compositore di impostazione classica, è un raffinato
miscelatore di generi, dal jazz newyorkese alla musica balcanica, dai tanghi
di Astor Piazzola alle suite di Einaudi. I brani di Dispari hanno come
pregio migliore quello di trasmettere emozioni anche senza le immagini che
dovrebbero accompagnare”
Max Osini – Rockit Magazine

HA DETTO DI SE’:

Le due professioni si influenzano positivamente: l’avvocato ed il
penalista in particolare ha il privilegio di far parte di un vero e
proprio osservatorio privilegiato e quotidiano sulle vicende umane, il cui
distillato influenza i tuoi pensieri e diventa spesso una suggestione,
indefinita, forse indefinibile, che fa nascere o finisce dentro una musica.
E¹ difficile da spiegare, ma per me è così. La musica e il diritto sono
entrambe discipline che richiedono rigore e forma, da un lato, intuizione e
fantasia, dall¹altro. Ho sempre, poi, creduto, che il musicista debba
riuscire a mettere la testa fuori “dalla musica” e conoscere altre
discipline, questo mette in circolo una serie di suggestioni impagabili che
si riverberano proprio nella musica che fai.

REMO ANZOVINO pianoforte
GIANNI FASSETTA fisarmonica
MARCO ANZOVINO chitarre e percussioni

NON MANCATE:

GIOVEDI’ 3 APRILE
ore 21
sala SNAPORAZ,piazza Mercato 15, Cattolica
Ingresso 13 euro
A seguire degustazione di vino e buffett

INFO E PRENOTAZIONI 333 3216145

Melodica ringrazia:

ALLIANZ, RAS agenzia di Cattolica

Per il buffet
DITTA DRUDI ALIMENTA
Piazzale Torconca, San Giovanni In Marignano

Incontri con l’autore al Carducci 76

Il milieu culturale cattolichino concede segni di risveglio, in concomitanza con l’arrivo della Primavera. Segnalo infatti un interessante ciclo di conferenze che si terranno nella prestigiosa cornice dell’Hotel Carducci 76 a Cattolica.

“Il primo obiettivo,” come amabilmente mi segnala Lara Badioli, curatrice del progetto, “è aprire le porte di un luogo così bello, unico, gradevole come il Carducci76 al pubblico locale. Desideriamo, continua Lara, che questo luogo fuori dal tempo sia “vissuto” e apprezzato anche da chi abita a pochi metri. Le occasioni per farlo dovranno essere pertinenti con la sua poesia, tuttavia la piacevole informalità e il calore che vi si riscontra metteranno a proprio agio tutti coloro che parteciperanno all’evento.

Sicuramente l’iniziativa che avrà più risalto tra le altre (cena legata al tango, serate musicali con duo jazz…) durante questa conferenza stampa è la presentazione di due volumi Mondadori il 6 e il 20 Aprile.

Abbiamo selezionato dei testi che potessero rispecchiare la nostra natura e quindi che toccassero argomenti come la musica, la poesia, il design, la moda…(allego la locandina).Momenti musicali intratterranno l’ospite dopo l’incontro con l’autore.
Quale modo migliore per passare un paio d’ore della domenica pomeriggio, con musica, cultura, storie interessanti e passionali…(l’amore tra Miles Davis e Juliette Greco, ho già letto il libro, è veramente coinvolgente).”

Queste le due conferenze in programma al Carducci 76:

DATA 6 APRILE 2008 “Miles E Juliette” di Walter Mauro, relatore Drudi Mauro, scrittore e musicista (accompagnamento musicale Sig. Belemmi tromba e Sig. Cloude Maarek pianoforte)
DATA 20 APRILE 2008 – “Simonetta-La prima donna della moda italiana” – Caratozzolo Vittoria Caterina, Clark Judith, Frisa Maria Luisa – Relatore Mario Lupano, Presidente del corso di laurea specialistica in sistemi e comunicazioni della moda del Dams, sede di Rimini.

Il mio umilissimo consiglio è quello di non mancare questa rara occasione di coniugare bellezza (il Carducci 76 è uno degli hotel più affascinanti costruiti negli ultimi anni in Riviera) a cultura e informazione.

I solisti della Regina in recital a Cattolica

Reduce dalla prestigiosa partecipazione come ospite alla XXXI Edizione del Festival della canzone napoletana il gruppo musicale “ I solisti della regina” si esibirà Venerdì 4 aprile 2008 alle ore 21.15, nella Sala Massimiliano Kolbe (C/o Parrocchia S.Antonio) in via Del Prete 81 a Cattolica.

I solisti della regina sono:

alle chitarre: Roberto Bozza e Fabio Gabellini
alle tastiere : Liana Lenzi
con la Voce di : Grazia Olivieri
presentatrice della serata : Cristina Cerioli

Il gruppo si esibirà in un recital con le più belle canzoni del suo repertorio:
un viaggio nel mondo delle canzoni napoletane e romane, in un clima che si preannuncia rilassante, arricchito dagli aneddoti del periodo delle due grandi guerre
del ’900.

La manifestazione si inserisce nel progetto Serate per cubia, un insieme di iniziative aggregative culturali, che hanno lo scopo di promuovere e sostenere i progetti dell’associazione stessa.

Benessere e relax a Cattolica

Sabato 15 marzo alle ore 16 circa, Fabio Ronci e Paolo Maltoni inaugureranno il loro centro massaggi Aurasana, sito a Cattolica in via Pascoli n° 100, ai presenti verrà offerto un aperitivo e fornita la possibilità di usufruire di un trattamento gratuito.
Si tratta di un’associazione di promozione sportiva i cui soci operano già da anni nel campo del trattamento Reiki e nuad bo-rarn (il tradizionale massaggio tailandese).
La cultura orientale sta invadendo l’europa ed in italia oltre ai ristoranti cinesi ed ai negozi di questi indomabili lavoratori, si stanno sviluppando queste discipline asiatiche.
Fabio è cintura nera di Judo e si sta specializzando nel karate, ha visitato la Thailandia dove ha studiato le loro principali tecniche di massaggio, ora è pronto per donare la propria energia a coloro che ne hanno bisogno.

L’associazione Aurasana ha le seguenti finalità:

- Sviluppare, promuovere, coordinare iniziative per rispondere ai bisogni di attività
motorio-sportive dilettantistiche di uomini e donne di ogni età, condizione sociale e
nazionalità, con un’attenzione particolare alle persone più esposte ai rischi di
emarginazione fisica e sociale ed alle loro famiglie;

- Promuovere la crescita umana e sociale dei propri soci attraverso l’organizzazione di percorsi ed iniziative culturali, ricreative, educative e formative comprese attività didattiche per l’avvio ed il perfezionamento dell’attività sportiva;

- Promuovere e diffondere le discipline orientate verso lo sviluppo, biofisico,
psicologico, estetico e spirituale degli individui al fine di favorire il miglioramento delle loro condizioni di vita attraverso le discipline bio-psichiche, psicosomatiche e filosofiche;

- Contribuire alla formazione sociale e culturale della collettività attraverso lo studio delle filosofia orientale e delle pratiche psicofisiche, energetico-spirituali ad essa correlate: lo yoga, il reiki, lo shiatsu, il nuad bo-rarn (shiatsu tradizionale tailandese), il rilassamento coreano, la riflessologia plantare, la naturopatia e tutte le metodologie analoghe.

Benchè a Cattolica vi siano altri centri benessere, trovo particolarmente interessante segnalare la costituzione di questa nuova associazione sportiva dilettantistica, considerando l’avvento della bella stagione ed il proliferare di turisti nella nostra amata Cattolica, un alternativa logistica e concorrenziale sia dal punto vista tecnico che economico, è un valore patrimoniale da salvaguardare ed incentivare!