Archivio tag: mostra

Inaugurazione Colllettiva alla Galleria Ventitreesima di Cattolica

MOSTRA COLLETTIVA
dal 05 Aprile al 23 Maggio 2008


Sabato 05 Aprile 2008 alle ore 20.00 la Galleria d’Arte Ventitreesima di Cattolica inaugurerà una mostra collettiva di pittori e scultori contemporanei italiani, organizzata con l’obiettivo di creare un’ideale tavola rotonda intorno al quale artisti provenienti da ambiti stilistici molto differenti si incontrano per scambiarsi le proprie esperienze e il proprio modo di concepire il fare arte oggi. Il risultato è un insolito accostamento tra opere che sembrano provenire da altri tempi, grazie al recupero di tecniche particolari come l’acquatinta utilizzata nelle stampe di Serafini, il linoleum in Giovanni di Carpegna, il mosaico di Marialuisa Tadei, o alla rivisitazione di un realismo magico nei quadri di Baldacci, e altre invece dalla carica espressionista, come quelle presentate da Maria Pia Campagna o da Oscar Baffoni.


A loro volta le piccole sculture in bronzo di Paolo Soro o quelle in ferro di Carlo Moschella pur portando in sé un sapore arcaico, di misteri lontani, vivono in maniera disinvolta tra le motociclette dell’Acciari, il plexiglas di matrice concettuale di Flavia Rebecchini, i libri di piombo di Leonardo Nobili e l’ironico personaggio della Onniboni. Il percorso è eterogeneo, ogni artista propone se stesso attraverso un linguaggio cromatico e segnico che scaturisce dalla propria ricerca, non è una corrente, ma è fluire d’idee che s’intrecciano, si scontrano e si fondono. Il gruppo che si propone, opera in piena libertà, autonomamente senza che i rispettivi linguaggi influenzino l’altro, senza che si senta l’esigenza di avere una linea di condotta comune, un filo conduttore, ognuno si muove liberamente, ma nel frattempo si muovono all’unisono verso un punto comune d’arrivo, far conoscere le proprie opere, e la personalità che muove ognuno di loro. (Ilenya Fraternali)

SABRINA ACCIARI

OSCAR BAFFONI

LUCIANO BALDACCI

MARIA PIA CAMPAGNA

GIOVANNI DI CARPEGNA FALCONIERI

ROBERTA GIOVANNINI ONNIBONI

CARLO MOSCHELLA

LEONARDO NOBILI

FLAVIA REBECCHINI

GIULIO SERAFINI

PAOLO SORO

MARIALUISA TADEI

Silvestro Lega e i Macchiaioli a Forlì

Dal 14 Gennaio fino al 24 giugno 2007 presso i Musei San Domenico di Forlì la Fondazione Cassa di Risparmio di Forlì in collaborazione con il comune di Forlì organizza la mostra: “Silvestro Lega – I macchiaioli ed il Quattrocento”.
La Mostra è veramente uno di quegli eventi da non lasciarsi sfuggire. L’occasione è quella di approfondire la conoscenza di quel vasto movimento artistico che prese il nome di”Macchiaoli” e segnatamente di Silvestro Lega, talentuoso pittore romagnolo che fu fondamentale esponente di quel movimento. Riporto un brano dall’interessante biografia presente nel sito ufficiale della mostra linkato nel titolo del post:
“Silvestro Lega è stato, con Giovanni Fattori e Telemaco Signorini, l’indiscutibile protagonista di quella fondamentale esperienza della pittura italiana dell’Ottocento che ha riunito, sotto l’etichetta prima dispregiativa e poi divenuta molto popolare di Macchiaioli, artisti di varia provenienza che trovarono a Firenze e nella campagna toscana l’ambiente più adatto per sperimentare un modo rivoluzionario di rappresentare la realtà.
Rispetto a Fattori e a Signorini, entrambi toscani, ma anche agli altri Macchiaioli, il romagnolo Lega si è distinto per un temperamento particolare e soprattutto per un’intransigente fedeltà agli ideali artistici e politici che hanno contraddistinto il gruppo sin dalle origini.
Durante tutto l’arco della sua vita non ha mai ceduto ad alcun compromesso, anche a prezzo di
drammatiche difficoltà economiche e di una progressiva emarginazione. Queste scelte difficili e dolorose, che dimostrano una forte tensione morale, si devono ricollegare anche agli anni della sua formazione e a una terra d’origine, la Romagna, che nella lunga stagione del Risorgimento sì è contraddistinta per l’impegno patriottico e il coinvolgimento nell’azione politica promossa da Mazzini.”

[brano tratto dal sito ufficiale della mostra: www.mostrasilvestrolega.it]